ODISSEO - FORMAGGIO PECORINO 1,2 KG - BORGO DEI VINCI

25,40 €
Formaggio Pecorino dal Gusto Morbido e Delicato.
VARIANTE PESO

Formaggio Pecorino.

Dai pascoli del Monte Poro, particolarmente ricchi di essenze aromatiche e profumate, proviene il latte che viene impegnato nella produzione del formaggio Odisseo che a differenza degli altri pecorini ha un gusto morbido e delicato. Il latte viene pastorizzato a una temperatura di 72°C, aggiunti i fermenti e il caglio. Si procede alla rottura della pasta a chicchi con successiva sistemazione negli appositi stampi. Subito dopo le forme sono capovolte negli stessi per dare uniformità alla crosta e trasferite in una cella di stufatura per circa tre ore e poi passate nella cella di riposo per 12 ore. La salatura è effettuata manualmente sulle singole forme.

Ingredienti:

Latte ovino pastorizzato, sale, caglio (crosta non edibile)

Conservazione: In frigo +4°C

Durata del prodotto: 3 mesi

Stagionatura: 25 GG

Peso Netto: 1,2KG

Il Borgo dei Vinci è un'azienda casearia che produce formaggi e latticini utilizzando il latte dei pascoli di Monte Poro, talvolta unendo dei prodotti tipici locali, come il peperoncino e la 'nduja. Le erbe aromatiche del Monte Poro danno ai formaggi locali un sapore ed una tipicità che si trova solo in quest'area.

I fornitori del latte vengono scelti in modo molto rigoroso poichè devono rispettare i metodi tradizionali e durante la lavorazione si ricorre nella minor misura possibile alle tecnologie moderne.

Il rispetto delle tradizioni e la passione nel volerne salvaguardare i valori si realizzano in un prodotto genuino e naturale. Per garantire la freschezza, l'autenticità e il sapore tipico, il latte è lavorato nell’arco di 24 ore.
FORMAGGIO, MIELE E TOAST

INGREDIENTI:

8 fette di pane per toast, miele di castagno (di acacia, se preferite un gusto più dolce), un pezzetto di burro, 100 gr. di formaggio.

PREPARAZIONE:

Per preparare questa speciale ricetta con miele e formaggio prendete quattro fette di pane e imburratele bene da una parte sola. Poi, sopra alla parte imburrata, aggiungete un sottile strato del miele che preferite.
Tagliate 4 fette di formaggio e ponetele al centro delle rimanenti quattro fette di pane. Accoppiate le fette di pane con il miele a quelle con il formaggio e mettetele a dorare su un tostapane orizzontale o su un piano della griglia. Servite appena si fonde il formaggio.
I DIALETTI

I dialetti calabresi sono idiomi ricchi di influenze linguistiche, dovute alle colonizzazioni, alle dominazioni e le incursioni di differenti popoli. Principalmente comunque sono composti dalle lingue classiche: il greco ed il latino. I dialetti calabresi sono di tipo meridionale estremo (i parràti calabbrìsi definiti anche tricalabro o siciliano da Ethnolongue) nella parte centro-meridionale della Calabria e di tipo napoletano ('e parràte calabbrìse) nella parte settentrionale. Tale divisione linguistica corrisponde molto approssimativamente alla storica divisione delle "Calabrie": Calabria Citeriore (o Calabria latina) e Calabria Ulteriore (o Calabria greca).

I dialetti calabresi sono fra i dialetti italiani che più di altri hanno attirato l'attenzione degli studiosi per le proprie peculiarità e le radici in tempi antichi. L'evidente diversità linguistica nell'ambito della stessa regione, il rapporto tra impronta greca (grecanica) e storia della Calabria, la più o meno precoce latinizzazione ed i "relitti" lessicali di altre lingue, la forte presenza della minoranza arbëreschë, sono oggi argomento di studio e discussione di glottologi e linguisti.